TORNA LA "FESTA DEL TAI CHI", UN GIORNO DI DIMOSTRAZIONI E LEZIONI GRATUITE IN RIVA AL LAGO DI TERNATE

Domenica 9 settembre 2012 una decina di scuole, richiamate dall'associazione "Energia e Forma", attendono chiunque voglia dedicarsi all'antica arte del Tai Chi e di altre discipline marziali e per il benessere

Ternate (Va) - Per un giorno Ternate si trasforma nel capoluogo del Tai Chi varesino. Dalle 10 alle 17 di domenica 9 settembre 2012, il parco Berrini di via Roma ospita la "Festa del Tai Chi".

L'evento, giunto alla sua quarta edizione, è organizzato dall'associazione "Energia e Forma", attiva con una decina di corsi e numerose proposte che, dalla provincia di Varese, si estendono in tutta Italia. In riva al lago di Comabbio il maestro e promotore Francesco Curci attende diverse scuole di Tai Chi con i loro allievi, così come tutti coloro che desiderano avvicinarsi, anche per la prima volta, a questa antica disciplina marziale.

"Dopo il successo delle scorse edizioni, che hanno richiamato più di un migliaio di presenze, quest'anno proponiamo la quarta edizione con un ormai consolidato spirito di amicizia che lega le molte scuole che hanno già partecipato alle precedenti manifestazioni – spiega Curci -. Grazie al contributo dei vari maestri presenti, a tutti i partecipanti verrà offerta l'opportunità di praticare insieme il Tai Chi in una splendida cornice naturale. Anche i meno esperti potranno facilmente seguire le lezioni collettive e gli stage gratuiti programmati nel corso delle due giornate".

La "Festa del Tai Chi" nasce dall'intuizione di Curci secondo cui è il confronto costruttivo, anziché la contrapposizione, a dare i frutti migliori: "Per questo in riva al lago arriveranno numerose scuole diverse – spiega il fondatore di "Energia e Forma", che ha sede proprio a Ternate – Dall'incontro di tanti maestri, ciascuno con il proprio carisma, deriva un arricchimento per tutti, per gli stessi insegnanti così come per i partecipanti, che possono orientarsi tra le varie scuole scegliendo quella che sentono più adatta a loro".

Inoltre, la "Festa del Tai Chi" rappresenta una preziosa occasione di confronto tra i praticanti stessi, che possono aiutarsi a misurare il proprio percorso di crescita tecnica e personale. "Non dimentichiamo che il Tai Chi produce effetti benefici non solo a livello fisico, ma anche psicologico – fa notare Curci -. Esso affonda le radici nella saggezza delle antiche filosofie orientali e ogni movimento rappresenta una sorta di metafora della vita.

Attraverso la pratica corporea si interiorizzano principi benefici che aiutano a vivere meglio la quotidianità".

Alla manifestazione parteciperanno numerose scuole di altre arti marziali e di discipline per il benessere che offriranno a tutti i presenti sessioni di pratica gratuita.

Pin It